top of page

WRESTLEMANIA XL: I RISULTATI E I COMMENTI DELLA SECONDA NOTTE

Con colpevole ritardo, ecco anche qui i miei commenti per la seconda notte di WrestleMania XL! A mia discolpa, arrivano giusto in tempo per rivederla in chiaro con commento italiano questa sera!




Seth Rollins (C) v Drew McIntyre - Single  Match for the World Heavyweight Championship


Era la storia perfetta.

Una macchina da guerra inarrestabile contro un uomo distrutto nel fisico ma incapace di arrendersi nell’animo.

E così lo scontro prosegue, Claymore su Claymore, Stomp su Stomp, in quello che non è un match ma un’enorme serie di schianti, fino a quando sento le parole che tanto aspettavo:

THE WINNER, AND THE NEW WORLD HEAVYWEIGHT CHAMPION, DREW MCINTYRE


Poi CM Punk fa quello che gli riesce meglio, rovina i miei sogni.

Attacco a Drew, cash-in di Damian Priest, e abbiamo un nuovo campione.

Sono felicissimo per Priest, meno per i miei sogni




Bobby Lashley & Street Profits v Final Testament - Philadelphia Street Fight Match


Una parte di me vorrebbe vedere Karrion Kross vincere un match ogni tanto.

Così, pure per sbaglio un booking che lo porti a combinare qualcosa.


L’altra parte di me è una persona semplice che in un Philadelphia Street Fight, specie se c’è uno Special Guest Referee come Bubba Ray Dudley, specie se è l’anno dell’ingresso di Paul Heyman nella Hall of Fame, vuole sentire solo 3 parole:

GET

THE

TABLES


Insomma, è stato un bel match? Sinceramente no, fatta eccezione per lo spot assolutamente senza logica di Montez Ford.

Sono contento lo stesso?

Fate conto che a momenti urlavo E C Dub davanti allo schermo.


Anyway, la WrestleMania degli oggetti che si rompono prima del previsto.




LA Knight v AJ Styles - Singles match


Si sono picchiati come due persone che si odiano.

Hanno tirato fuori un match interessante da una storyline basata su… boh.

Hanno giustificato la sconfitta della Megastar ad Elimination Chamber e gli hanno dato la vittoria nel suo primo match a WrestleMania.

Pochi lo meritano come LA Knight, pochi lo hanno voluto così tanto quando sembrava gli venisse negato.

E un grazie va ad AJ per avergli concesso questo spotlight.


Ora però serve sfruttare tutto questo momentum (NdZ: dopo la puntata di SmackDown sappiamo che siamo ben lontani dalla fine del feud, e questo va benissimo perché è una Storyline che al momento sta funzionando)




Logan Paul (C) v Kevin Owens v Randy Orton - Triple Threat Match for the US Championship


I due amici che non sanno se scontrarsi o unirsi.

L’atletismo e la costanza di Logan Paul, che mi sconvolge ogni volta di più.

Dei begli scambi e un buon match.

Nulla di più da dichiarare.

Il regno di Logan continua a stupirmi, e ammetto che sono contento di vederlo proseguire.




Iyo Sky v Bayley - Single Match for the WWE Women’s Championship


Ammettiamolo: il regno di Iyo Sky serviva a far turnare face Bayley.

Ed è un peccato perché la trovo un’atleta super interessante che poteva fare molto più in questo regno.

Però, di contro, perdere con un match così pulito, senza intromissioni da nessuno dei due lati, è stato molto bello da vedere.


Until next time Iyo




Roman Reigns (C) v Cody Rhodes - Bloodline Rules Match for the Undisputed WWE Championship


Lo aspettavamo da un anno.

Si è provato a negare al WWE Universe questo match, e il pubblico se l’è ripreso.

Cody Rhodes contro Roman Reigns.

Il prossimo volto della compagnia contro l’uomo che questa compagnia se l’è portata in spalla negli ultimi anni.

Che lo si ami o lo si odi per questo.


Un match che dimentica la lotta e diventa solo spettacolo, tra sequenze di mosse finali che “finali” non sono e la serie folle di atleti che interviene, da Jimmy e Jey Uso si abbattono a vicenda ad un Solo Sikoa che cerca di replicare l’intervento della 39 con una Samoan Spike ad interrompere le Cross-Rhodes.

E poi John Cena, The Rock, Undertaker e, a chiudere, le parole capaci di farmi saltare sul posto da oltre 10 anni:

Sierra Hotel India Echo Lima Delta

SHIELD


E proprio Seth Rollins sarà l’ago della bilancia di questo match.

Perché lo aveva promesso, “I’m suited to be your shield” e così è stato.

Quella musica e quel ring gear saranno sempre la ragione per cui Roman Reigns perderà la lucidità e tra consolidare la sua vittoria e attaccare il suo passato, la sediata l’ha presa proprio Seth Rollins.

In un match lungo come un film, la trifecta di Cross-Rhodes è il finale di una fase che si conclude, mentre una nuova sta già iniziando.


E se questa Storia era quella di un eroe contro un cattivo imbattibile, e se questo match era il suo Endgame, ci sono solo 4 parole per due uomini che dal 2012 ad oggi questa compagnia se la sono portata sulle spalle, amati o odiati non importa.


Seth, Roman, you can rest now.


Prima di lasciarvi, vi metto qui una robetta che ho realizzato dopo la carica che mi ha lasciato questo match, e vi do appuntamento a prestissimo perché abbiamo tanti altri eventi di cui parlare, qui e sul canale Telegram!




0 views0 comments

Комментарии


bottom of page